A Varese gli onori di Bell’Italia

Il prestigioso mensile ha dedicato un ampio spazio, anche in copertina, alla rinascita del lago

"Biandronno, sul lago di Varese, è un’oasi di pace nel verde delle Prealpi, con un’antichissima storia alle spalle". 
Inizia così il servizio di Vincenzo Ceppellini sull’ultimo numero di Bell’Italia, il prestigioso mensile della Giorgio Mondadori. Il lago di Varese e il suo risanamento sono al centro di un lavoro giornalistico che assume un buon rilievo per la rivista tanto da meritare anche la prima pagina. "Rinasce un’oasi di pace" si sviluppa in undici pagine corredate dalle splendide foto di Carlo Meazza, vero mattatore delle immagini sul lago. Come non ricordare il suo splendido volume sulle stagioni del lago. Le lenti di Meazza fanno risaltare lo specchio d’acqua alle pendici del Campo dei fiori e del più maestoso Monte Rosa rendendo davvero magiche le atmosfere intorno alla Città giardino. Le foto dei pescatori fanno rivivere una categoria assegnandogli un ruolo centrale nella vita del lago. Il tutto è poi corredato con una serie di informazioni sulle cose da vedere nei paraggi. Colpisce una certa assenza della città in quanto tale e anche di alcuni scorci vicini, ma il servizio resta un autentico regalo a una terra che certamente merita qualcosa di più di una semplice e fugace visita.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.