Bilancio positivo per la Fiera

Artigiani, commercianti, Proloco e amministrazione comunale hanno espresso molta soddisfazione per i risultati ufficiali della fiera: 36 mila visitatori, 131 espositori, 59 di Saronno, 8 provenienti da altre regioni

Oltre 36 mila visitatori, 4214 metri quadri espositivi, 163 stand in rappresentanza di 131 espositori, dei quali 59 erano di Saronno e 8 provenienti da altre regioni. Questi i numeri della Fiera Campionaria di Saronno svoltasi il mese scorso; i dati sono stati presentati ufficialmente in una conferenza stampa svoltasi in comune. Camillo Corazzari, responsabile del servizio allestimento della fiera ha espresso la propria soddisfazioni di fronte a questi numeri.

 

Presente anche il presidente della neonata Proloco Guerrino Baglioni, il quale ha sottolineato il fatto che parecchi visitatori si siano avvicinati incuriositi al loro stand, ed ha auspicato in futuro una collaborazione con artigiani e commercianti per organizzare anche altre iniziative.

Fermo Borroni dell’associazione artigiani ha definito l’appuntamento “una scommessa vinta” che ha avvicinato i giovani alle associazioni artigiane, sottolineando poi il significato importante anche in un’era tecnologica come la nostra. L’idea futura, sempre secondo Borroni, è quella, per la prossima edizione, di presentare ogni sera un mestiere artigianale diverso. Da parte dell’amministrazione comunale, anche il consigliere delegato Claudio Farine e l’assessore Marinella Morganti hanno espresso la propria soddisfazione.

 

Nessuno degli organizzatori è quindi rimasto deluso dai risultati di questa seconda Fiera Campionaria della città di Saronno. Una cosa è certa: la fiera si svolgerà anche l’anno prossimo. Non ancora confermato il luogo, ma per questo vi è ancora tempo. La terza edizione (ottava se si dovessero contare anche quelle svolte negli anni ’80), secondo gli organizzatori, non è decisamente a rischio.

 

Anche Mario Nazzeri, responsabile dei commercianti ha espresso ampia soddisfazione per il salto di qualità rispetto alla scorsa edizione, sottolineando però il fatto che sia auspicabile,  per il prossimo anno, rimanere in territorio saronnese senza cercare altrove uno spazio espositivo più grande. Secondo Nazzeri la fiera viene maggiormente valorizzata se anche per il prossimo anno rimane molto vicina al centro a Saronno. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.