Borgomaneri, stop in Regione

Fallisce la conferenza dei servizi. Il vicesindaco Caravati: «Documenti mancanti, ma il progetto va avanti»

Si è chiusa negativamente la conferenza dei servizi sul progetto Borgomaneri. Lunedì scorso, negli uffici della Regione, l’immobiliare Venegoni non ha prodotto due documenti ritenuti indispensabili dagli uffici tecnici del pirellone: uno studio approfondito sulla situazione occupazionale e sull’impatto ambientale. Nonostante lo stop forzato imposto dall’iter burocratico, non dovrebbe però essere a rischio l’intera operazione. Il prossimo 5 dicembre la Regione emanerà una bozza di aggiornamento sul regolamento regionale del commercio. In pratica si tratta di una sanatoria per tutte le situazioni commerciali approvate dagli enti locali e che si sono trovate inadempienti rispetto alle nuove prescrizioni entrate in vigore con la legge 14. Quanto alla prosecuzione dell’iter di conferenza dei servizi se riparlerà tra qualche settimana. A giudizio dell’amministrazione comunale, che parla per bocca del vicesindaco e assessore al commercio Paolo Caravati, il progetto andrà comunque avanti senza problemi. Privato ed ente locale si incontreranno ancora in questi giorni per discutere il da farsi. Di certo, il comune è intenzionato a non mettere intoppi, tanto più che l’avvio della trasformazione in zona commerciale e residenziale di via Venegoni è legata a doppio filo alla contropartita che la società immobiliare dovrà conferire e che servirà per prima cosa alla costruzione della galleria d’arte in via De Magri. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.