Falso allarme dirottamento, caos a Malpensa

Passeggero di un volo Lufthansa minaccia l'equipaggio. Il pilota decide un atterraggio improvviso

Momenti di paura ieri sera all’aeroporto di Malpensa. L’emergenza è scattata intorno alle 19.30, quando l’aereo Lufthansa Lh 2070 che trasportava 17 passeggeri e 4 membri dell’equipaggio proveniente da Dusseldorf e diretto a Bologna ha segnalato alla torre di controllo di voler atterrare per problemi con i passeggeri a bordo. La torre di controllo ha intuito che qualcosa non andava e ha allertato le forze dell’ordine. In un primo momento si è temuto che potesse essere in corso un dirottamento; paura che si è diffusa rapidamente tra molti lavoratori dell’aerostazione. Nel frattempo scattava il piano di emergenza antiterrorismo. Il volo, atterrato alle 19 e 50 è stato prontamente isolato nella piazzola solitamente riservata alle emergenze e circondato. Il pilota del velivolo ha però spiegato di aver avuto un problema con un passeggero a causa della decisione di non atterrare a Bologna per le cattive condizioni meteorologiche. Secondo quanto reso noto dalla Lufthansa, all’annuncio che il volo sarebbe atterrato a Pisa invece che nel capoluogo emiliano uno dei passeggeri si è alzato dal proprio posto dirigendosi verso l’equipaggio, insultando e minacciando pilota, copilota e assistenti di volo. L’uomo, che secondo altre fonti sarebbe un militare Nato di nazionalità italiana, avrebbe tentato di protestare in inglese, ma evidentemente le sue parole e il suo atteggiamento, che Lufthansa definisce ‘aggressivo’, hanno spaventato l’equipaggio. Da qui la decisione di atterrare nel più vicino aeroporto per non mettere a repentaglio la sicurezza dei passeggeri: una manovra che sarebbe stata all’origine del fraintendimento tra l’aereo tedesco e la torre di controllo. 
Chiarito l’equivoco, l’uomo, di cui non si conoscono le generalità, è stato prelevato dalla Polaria e portato negli uffici dell’aerostazione, interrogato e poi rilasciato. I passeggeri sono stati fatti scendere e hanno proseguito per Bologna con un bus.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.