Fame di cinema: un multisala in viale Lombardia

Annuncio a sorpresa dell'amministrazione. Oggi la città ha un'unica sala

Otto sale proiezioni, 1.300 spettatori. E’ il nuovo multisala di Gallarate a cui la giunta comunale ha detto sì. Il progetto, che prevede la costruzione ex novo del complesso in viale Lombardia, in un’area ora utilizzata per le attività di tiro con l’arco nel terreno adiacente il complesso Garden 2, prevede anche 800 posti auto, la sistemazione dello spartitraffico su viale Lombardia e una rotatoria all’incrocio tra via Vespucci e via Praderio. 

«La realizzazione di una multisala cinematografica – commenta il Sindaco di Gallarate Nicola Mucci – andrà a sanare un’assenza che oserei definire drammatica di strutture del genere a Gallarate".

La città dispone infatti di un solo cinema, il Delle Arti, che gestisce una programmazione di qualità abbinata anche a un interessante cartellone di spettacoli teatrali. Si tratta però dell’unica sala presente in città, un’anomalia per il tezon comune della provincia di Varese, considerando la presenza di cinque cinema più una sala d’essai a Varese e delle cinque sale, unite a quelle parrocchiali, di Busto Arsizio.

Già in consiglio comunale il sindaco Mucci aveva sottolineato la deprimente situazione di Gallarate, parlando di "migrazioni bibliche di giovani verso Busto Arsizio il sabato sera". Adesso si passa ai fatti.

Non é stato reso noto il costo del progetto e il nome della società che costruirà il cinema, né tantomeno il futuro gestore. L’intera operazione dovrà attendere il giudizio del consiglio comunale, anche se la volontà della maggioranza di portarlo a compimento non dovrebbe essere messa in discussione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.