Grido d’allarme dell’associazione extracomunitari

Attiva da anni sul territorio, l’Aecs chiede a tutti di porre fine agli atti di intolleranza

L’associazione extracomunitari Saronno e dintorni ha recentemente lanciato un grido di allarme. “Bisogna finirla con gli atti di intolleranza” dichiara Gemma Toonucci, responsabile dell’associazione. Presente da anni sul territorio, l’Aecs dopo i fatti dell’11 settembre aveva rilasciato un comunicato ufficiale in cui venivano duramente condannati gli attentati alle torri gemelle e al Pentagono: “L’associazione extracomunitari, a nome di tutti i suoi soci, condanna duramente l’attacco terroristico perpetrato contro civili indifesi” scrivevano nel comunicato. Recentemente, invece, l’appello viene lanciato a tutto il saronnese. Basta con gli atti di intolleranza, come possono anche solo essere insulti, aggressioni verbali o minacce.

L’associazione è da anni attiva sul territorio e si è sempre mossa per una migliore integrazione nella società di cittadini extracomunitari. Le iniziative che finora l’Aesc ha svolto sono molte e di vario genere, come lo sportello informativo per gli stranieri; la promozione di libri o di spettacoli al teatro Giuditta Pasta; corsi annuali di lingua italiana per stranieri o anche corsi di lingua araba per italiani; è tra gli organizzatori della festa Universodiverso fin dal 1997; ha costituito una squadra di calcio multietnica con la quale ha partecipato in tornei a Saronno, Milano, Gerenzano; inoltre, recentemente ha acquisito un programma di videoscrittura in arabo con tastiera e stampante.

 

L’attività dell’associazione mira soprattutto a sensibilizzare tutti i cittadini a un’integrazione migliore del cittadino extracomunitario e viceversa. Questo ultimo grido d’allarme mira soprattutto a voler far capire ai cittadini di non voler fare di qualsiasi extracomunitario un capro espiatorio. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.