Il no delle opposizioni

Compatibilità ambientale di Hupac e costo del Condominio sotto tiro

Votano a favore della convenzione Hupac-Condominio tutti i consiglieri della Casa delle libertà. Anche la Lega Nord, in passato principale oppositrice del progetto. La lista Bufoni dichiara astensione. Sono contrari l’Ulivo e Rifondazione comunista. Per il centrosinistra il prezzo fissato per il Condominio é troppo alto, con un evidente vantaggio per il privato. Gianfranco Selvagio, della Margherita, aveva proposto perciò un emendamento in cui si chiedeva una perizia da parte dell’Ufficio tecnico erariale, e, per motivi diversi, l’utilizzo di opere principalmente per i quartieri invece che per il centro storico. Massimo Barberi (Rifondazione Comunista) ha da parte sua ribadito che non é mai stata effettuata una valutazione di impatto ambientale e che le mitigazioni proposte sono insufficienti. Inoltre, l’Hupac, a parere di Barberi, non potrà in alcun modo impedire che i camion di merci passino da Sciaré. Anche Claudio Bartoli, della lista civica Vivigallarate, ha votato contro, per questioni di compatibilità ambientale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.