Incontro tra “Sindaci & Sindaci” a difesa dei diritti dei bambini

Si svolgerà domenica l'incontro-dibattito tra tra Sindaci difensori dei diritti dei bambini e i consigli comunali dei ragazzi

Anche quest’anno il Settore Politiche Sociali della Provincia di Varese propone la Settimana Provinciale Infanzia e Adolescenza, giunta alla terza edizione, che si articola in vari appuntamenti, con lo scopo di coinvolgere i cittadini e le istituzioni in un’azione di sensibilizzazione e informazione su quanto si sta realizzando sul nostro territorio insieme ai bambini e ai ragazzi. Tra le iniziative programmate si segnala in particolare l’appuntamento di domenica 25 novembre 2001 "Sindaci & Sindaci", che si terrà ad Arsago Seprio, comune che ha proposto questa iniziativa e che ha offerto, unitamente al Comitato provinciale Unicef la propria collaborazione per l’organizzazione dell’incontro. Si tratta di un incontro tra Sindaci difensori dei diritti dei bambini e i consigli comunali dei ragazzi. All’incontro seguirà un pranzo, la visita al museo e tanti giochi nel pomeriggio. 
"La giornata – come ricorda l’Assessore Provinciale alle Politiche Sociali Hans Peter Orlini – vuole rappresentare un momento di confronto tra le diverse esperienze dei Comuni della nostra provincia che hanno assunto, con diverse modalità, un particolare e specifico impegno a tutela dei diritti dei bambini". Al fine di rendere ancora più significativa e proficua l’iniziativa, sono stati invitati tutti i Sindaci e i ragazzi in rappresentanza della comunità locale, proprio perché essi sono i destinatari principali delle nostre iniziative. 
Il programma, che si svolgerà presso la scuola elementare "Aldo Moro" di Arsago Seprio a partire dalle ore 10, comprende una tavola rotonda, un piccolo agri-break e, durante il pomeriggio, momenti di gioco e animazione per bambini e ragazzi con la possibilità di visitare il Museo ed i monumenti locali sotto la guida dei ragazzi di Arsago Seprio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.