La chirurgia videolaparoscopica arriva alla Mater Domini

Una nuova tecnica "mini invasiva" per operare numerose patologie

Presso l’istituto clinico Mater Domini di Catellanza, l’unità operativa di chirurgia Generale diretta dal professor A.Calvi ha dato nuovo impulso al Centro di Chirurgia Videolaparoscopica con l’esecuzione di interventi di chirurgia laparoscopica "maggiore".
Questa tipologia di interventi comprende resezioni intestinali, interventi per l’ernia iatale ed il riflusso gastro-esofageo, asportazione di cisti del rene e dell’addome.
Già da diversi anni la chirurgia mini-invasiva era praticata in Mater Domini (si contano centinaia di interventi di calcoli della cistifellea) ma, l’arrivo negli ultimi mesi di chirurghi esperti in chirurgia mini invasiva e l’acquisto di strumentazione di ultima tecnologia, hanno permesso di ampliare notevolmente l’offerta di interventi chirurgici eseguiti con questa tecnica: non è necessario quindi eseguire grandi tagli per raggiungere gli organi contenuti nell’addome ma è possibile operare 3-4 fori di un centimetro. Attraverso di essi si introduce una microvideocamera e degli appositi strumenti chirurgici mediante i quali il chirurgo opera.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.