Malpensa “promossa”, si può volare anche con nebbia

Ritirato il declassamento dei limiti di visibilità in quattro scali

Ritorna alla normalità l’hub varesino la cui operatività, insieme a quella di altri cinque scali, era stata ridotta al minimo in caso di visibilità inferiore ai 550 metri.
La decisione é stata presa dal nuovo superispettore alla sicurezza dei voli nominato in fretta e furia dal ministro Lunardi dopo l’entrata in vigore delle nuove disposizioni Enav ed Enac che avevano messo in ginocchio la capacità operativa degli aeroporti del Nord Italia, Andrea Fornasiero. 
Insieme a Malpensa anche Trieste, Bergamo e Bologna rientrano in terza fascia, che permette una piena operatività anche con soli 75 metri di visibilità. 
La decisione é stata possibile a seguito dell’impegno assunto dalle società aeroportuali di predisporre nuovi sistemi di emergenza sulle piste. 
Un’altra novità é in arrivo sul versante sicurezza. A Malpensa, tra una settimana, comincerà la preomologazione del radar di terra che verrà attivato da un sistema manuale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.