Martegani risponde ai DS

In un recente comunicato il gruppo politico aveva chiesto all’amministrazione di prendere una posizione ufficiale su alcune voci di paese

Il comunicato dei democratici di sinistra recentemente distribuito ha creato non pochi malumori all’interno del palazzo comunale. Non tanto per la questione della festa della Lega, quanto per l’ultimo paragrafo dove si chiede all’amministrazione di prendere una posizione ufficiale sulle “pesanti” voci e pettegolezzi di paese circa “l’utilizzo del municipio come casa di appuntamenti”. Dopo la risposta dell’assessore alla cultura Stefano Candiani, è il vice sindaco Martegani a voler entrare nel merito della questione.

 

“Credo che non serva nemmeno rispondere a certe affermazioni fatte dai democratici di sinistra – spiega il vicesindaco. Affermazioni fatte su argomenti che non hanno nessuna fondatezza, ma che sono solo chiacchiere tra persone che non hanno nulla da fare. Credo che gli elettori dovrebbero verificare cosa fanno di Ds per il comune di Tradate, ovvero venire alle commissioni e ai consigli comunali non con delle accuse infondate, ma con proposte serie per amministrare la città nel migliore dei modi. Mi meraviglio che certe persone diano fondo a queste voci e accuse, che la città da sola ha già rifiutato”. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.