Partono i lavori nel tunnel della tragedia, l’autista forse era ubriaco

Il tunnel potrebbe essere riaperto alle auto il 21 dicembre prossimo

Il lavori di recupero dei resti della tragedia del Gottardo sono conclusi, le vittime della tragedia del 24 ottobre sono ormai definitivamente 11, e tutte identificate. Hanno un nome infatti anche gli ultimi due morti senza generalità: si tratta del turco Sefy Aflan Ufacik, il conducente del Tir che avrebbe causato l’incidente, e dell’ italo-paraguayano Cesar Milciades Prieto Mura, il cui corpo è stato trovato nella "zona rossa"all’interno di un camion. 

E contro il conducente del tir che ha causato la tragedia è stata estesa l’accusa di omicidio colposo plurimo e lesioni colpose plurime che inizialmente era stata promossa contro ignoti: una notizia annunciata dal procuratore pubblico Antonio Perugini, titolare dell’inchiesta sulla tragedia, in una conferenza stampa tenutasi ieri, e corredata da un particolare inquietante: nel corpo dell’uomo, che non aveva permesso di lavoro valido e neanche la patente necessaria, sono state rilevate tracce di alcol. Poteva quindi essere ubriaco al momento dell’incidente, anche se la dinamica di esso non è stata ancora ricostruita.

Intanto da stamattina sono cominciati i lavori di ricostruzione della Galleria del San Gottardo: le squadre del centro di manutenzione di Airolo e le ditte incaricate dei lavori alterneranno gruppi di uomini che, 24 ore su 24, si daranno da fare per riuscire a rendere nuovamente agibile il tunnel autostradale, almeno ai veicoli "leggeri", a partire dalle 8 del prossimo 21 dicembre.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.