Pensionati Cgil, riconfermata la segreteria

Modifica del piano socio sanitario integrato e salvaguardia della storia e dei valori del sindacato

Dodicesimo congresso del Sindacato Pensionati della Cgil e riconfermata in blocco la segreteria: Carlo Tresoldi, Paolo Barboni, Florindo Piatti, Fernando Cerutti, Bianchi Virginia. L’esercito degli iscritti allo Spi, circa 32mila in tutta la provincia, è stato rappresentato da 214 delegati eletti nelle 75 assemblee congressuali di base. Lo Spi è presente in 60 comuni della provincia, un punto di presenza ogni due comuni, una capillarità che il sindacato pensionati Cgil vuole consolidare e aumentare. 
Il congresso è stato incentrato sull’allargamento della negoziazione sociale nel territorio nei confronti di enti sociali e Asl, per migliorare la qualità della vita degli anziani e per contrastare emarginazione e la disuguaglianza sociale, che colpiscono le fasce più deboli della popolazione. Per far fronte a queste richieste il sindacato pensionati chiederà la modifica del piano socio sanitario integrato predisposto dalla Giunta Formigoni, perché lo stesso ignora la legge quadro 328, fondamentale per definire i piani socio sanitari di zona. A questo proposito lo Spi vuole aprire un confronto serrato con Enti Locali e Asl attivando tutti gli iscritti per raggiungere gli obiettivi prefissi dal congresso. 

Il congresso non ha perso di vista gli obiettivi generali che rimangono una costante delle assemblee congressuali di questi giorni: l’unità del sindacato e "la salvaguardia di 50 anni di storia e di conquiste a fronte del pesante attacco contenuto nella legge Finanziaria del 2002 presentata dal Governo".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.