«Primi segnali di rallentamento nell’indotto auto»

Riconfermata la segreteria Fiom CGIL. Nel corso del Congresso ampi i riferimenti ai fatti internazionali e alle scelte di politica economica del Governo

Antonio Di Trinca è stato riconfermato Segretario Generale della FIOM CGIL, la categoria dei lavoratori metalmeccanici; sono membri della segreteria Osvaldo Rabbolini, Paolo Lenna e Oriella Riccardi.
Un primo commento sull’andamento del tredicesimo congresso provinciale della FIOM ci viene offerto proprio dal Segretario. 
«L’introduzione proposta ai delegati – ha spiegato Di Trinca – non è potuta prescindere dai riferimenti ai gravi fatti collegati al terrorismo che non hanno fatto altro che fungere da acceleratori della fase di stagnazione economica che da tempio si stava profilando. A mio avviso questi fatti rappresentano una similitudine con la crisi del 1929: stiamo vivendo il sopravvento dell’economia finanziaria su quella reale».

Anche il Governo e le sue scelte in materia di politica del lavoro sono state ampiamente discusse in sede congressuale, specialmente per ciò che riguarda le deleghe che l’Esecutivo ha chiesto al Parlamento per la ridefinizione dello Statuto dei Lavoratori, situazione «inaccettabile» secondo Di Trinca.

Il Segretario Generale dei metalmeccanici ha pure segnalato la situazione dell’economia a livello provinciale, definita preoccupante. «Nel settore metallurgico – ha concluso Di Trinca – si notano in provincia di Varese i primi rallentamenti, soprattutto nel settore dell’indotto auto. Stiamo pagando a livello locale le scelte economiche che privilegiano una politica di riduzione dei costi rispetto all’investimento sulla tecnologia e sul prodotto».   

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.