Quindicenni rapinano un clochard

I due, incensurati, lo hanno minacciato con una pistola giocattolo e gli hanno portato via 800 mila lire

Volevano il denaro per la sala giochi, per ricaricare i cellulari e per fumare. Ma a quindici anni, si sa, di soldi in tasca ce ne sono pochi. Così sono andati da un senzatetto che dorme sotto i portici nel cuore della città e lo hanno rapinato puntandogli contro una pistola giocattolo. I due rapinatori in erba, senza precedenti, sono però finiti in manette.
Tutto è avvenuto la notte scorsa a Legnano. Sono da poco passate le 23 quando Giovanni C. di 67 anni mette a terra i cartoni sotto i portici di Corso Italia e dopo essersi avvolto nelle coperte si addormenta. Viene svegliato poco più tardi dai due ragazzini che lo minacciano con la pistola e gli ordinano di consegnare quanto ha nel portafogli. Pochi spiccioli, pensavano i bulletti, ma in realtà il clochard ha appena riscosso la pensione e in tasca ha ben 800 mila lire.
L’anziano cerca di resistere ma i due non esitano a sparare, sono colpi a salve ma il clochard non lo sa e sviene. I due ne approfittano prendono i soldi e inforcano lo scooter. I colpi richiamano l’attenzione della gente che chiama la Polizia. Pochi istanti e gli agenti sono sul posto, riescono ad inseguire i ragazzi sullo scooter e a bloccare uno dei due giovani rimasti a piedi: DM.S. legnanese finisce subito in manette, il complice riesce a dileguarsi. Il quindicenne fugge e si rifugia da un amico che vive a Castellanza,  poche ore dopo i poliziotti lo scovano e lo arrestano. 

I due sono incriminati per rapina aggravata e rinchiusi al Beccaria. Nessuna traccia della pensione: i ragazzi hanno dichiarato di averla chiusa in un sacchetto e gettata. Il clochard è stato invece portato in ospedale: solo un grosso spavento è stato dimesso subito. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.