Quindici giorni in compagnia di Pinocchio

Numerosi incontri all’interno dell’iniziativa “Diritti in gioco”, nata per festeggiare il XII anniversario della convenzione internazionale sui diritti per l’infanzia

 

Pinocchio sarà protagonista in città da oggi, 8 novembre, fino al 22 novembre. Per festeggiare il personaggio del libro più letto nel mondo (dopo la Bibbia), il comune promuove così quindici giorni di iniziative in occasione del XII anniversario della convenzione internazionale sui diritti per l’infanzia. Viene infatti inaugurata oggi alle 17, nella Sala Nevera di Casa Morandi, la mostra “Illustratissimo signor Pinocchio” realizzata della Legatoria “I sogni di carte” e dall’associazione Futura. La mostra si compone di allestimenti, percorsi interattivi e laboratori a cura di Fiorella Bianchi.

“L’omaggio all’intramontabile burattino di legno – spiegano gli organizzatori – propone la riscoperta dell’opera di coloro che gli hanno dato volto e figura in più di cento anni di fortunata vita letteraria. La mostra presenta una panoramica dei personaggi e delle avventure narrate da Collodi attraverso le immagini di trenta tra i migliori illustratori: dai “figurinai” delle prime edizioni alle interpretazioni più note e sofisticate degli anni recenti. Un suggestivo percorso ricco di ambientazione e spunti ludici accompagna adulti e bambini dalla bottega di Geppetto al Paese dei Balocchi”.

 

Molte le iniziative che si svolgeranno all’interno di questi quindici giorni. Per il cinema, sabato e domenica, sempre nella sala Nevera alle ore 15, sarà proiettato il film "Le avventure di Pinocchio" di Luigi Comencini, realizzato nel 1972 e da sempre tra i migliori lavori insieme al film della Disney degli anni ’40. “Pinocchio, ovvero la storia di un pezzo di legno” è invece l’opera teatrale che sarà messa in scena giovedì 22 novembre alle 17 e 30 al Teatro Giuditta Pasta da parte delle compagnia Teatro Città Murata di Como.

 

Molti invece i laboratori e i giochi che si svolgeranno all’interno della mostra. Sabato 10, alle 10 di mattina, nella sala ragazzi della biblioteca, “Occhio a Pinocchio, ovvero il gioco dell’oca nascosto tra le pagine di un libro” sarà rivolto ai bambini dai 6 ai 10 anni. Fiorella Bianchi curerà una serie di altri laboratori: “Lo zoo di Pinocchio”: per bambini da 4 a 10 anni (martedì 13 e mercoledì 14 alle 16 e 30), “Un Menù per Pinocchio” sempre per bambini dai 4 ai 10 anni (martedi 20 e mercoledì 21 alle 16 e 30), “Burattini e figure di carta” sarà invece un laboratorio per bambini dai 5 ai 10, realizzato dall’associazione Arteatro, che si svolgerà domenica 18 alle 15.

 

Quattro gli incontri che invece vogliono rivolgersi anche a un pubblico un po’ più adulto. Venerdì 16 alle 21, presso la sala Aldo Moro, si svolgerà “Diritti dei Bambini: anche pinocchio vuole la sua parte”, al quale parteciperà lo scrittore Roberto Denti, direttore della libreria dei ragazzi di Milano. “Sulle tracce di Pinocchio” si ritorna alla sala Nevera alle 9 di mattina e sarà un incontro-laboratorio tenuto dall’associazione Mani Tese. Sabato 24 alle 16 in Aldo Moro, all’interno di “Per una scuola diversa”, sarà presentato il libro di Anna Capovilla e Oriella Stamerra sulla loro esperienza di integrazione con l’handicap. Sempre sabato 24, ma alle ore 10, nell’ambito del progetto dell’Unicef “Sindaco difensore dei bambini”, si svolgerà un consiglio comunale aperto a tutti i bambini, i quali potranno intervenire sui temi della città.

 

Il mese di novembre si appresta a essere un periodo dedicato esclusivamente ai piccoli. Secondo gli organizzatori dell’iniziativa l’obiettivo di queste iniziative è “quello di favorire la crescita serena e consapevole dei bambini e degli adulti che con essi interagiscono”.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.