Ritrovate le auto rubate una settimana fa alla “Maggiore” di Lonate

Denunciati a piede libero i proprietari del capannone dove erano custodite le auto

Sono state ritrovate in un capannone alla periferia di Daverio le automobili che alcuni giorni fa erano state rubate nel deposito dell’autonoleggio "Maggiore" a Lonate Pozzolo. Tutte tranne un paio di vetture che probabilmente sono già state portate all’estero. Sono stati i carabinieri del reparto operativo di Varese a individuare il deposito clandestino, un luogo per la verità non nuovo alla cronaca: nel ’99 lì venne trovato un "supermarket" di refurtiva sottratta ad aziende del Basso Varesotto e nell’occasione vennero arrestate una dozzina di persone. Questa volta il pubblico ministero di Varese Rossella Ferrazzi si è limitata a denunciare a piede libero una donna e i suoi due figli, proprietari del capannone in cui si trovavano le auto. I militari hanno ritrovato intatte la Jaguar, le cinque Bmw, le Mercedes e tutti gli altri esemplari di grossa cilindrata misteriosamente spariti dal garage della "Maggiore"; 17 auto in tutto, per un valore di circa due miliardi. Mancano all’appello solo due Volkswagen Passat. Il ritrovamento delle macchine ha permesso di scoprire alcuni dettagli sul clamoroso furto: a parte una Bmw, che aveva avuto problemi di accensione, i ladri hanno portato a Daverio le vetture guidandole di persona: ne farebbero fede i chilometri segnati sui cruscotti. Ci si chiede a questo punto quante persone abbiano partecipato al colpo, per portare al sicuro in breve tempo la refurtiva. Non ci si sbilancia, invece su quale fosse la destinazione finale del parco macchine. Secondo l’ipotesi più accreditata i modelli stavano per finire su qualche mercato straniero, secondo altre congetture invece le auto stavano per essere smontate e i singoli pezzi sarebbero stati rivenduti a carrozzieri e officine di riparazione. Nel frattempo i carabinieri hanno già riconsegnato le macchine al deposito di Lonate Pozzolo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.