Seicento studenti in piazza per dire no al buono scuola di Formigoni

Il 98% delle risorse (58 miliardi) è andato a istituti privati

Circa 600 studenti di tutte le scuole superiori della provincia hanno preso parte questa mattina al corteo organizzato dalla Sinistra Giovanile e dai giovani di Rifondazione Comunista contro il buono scuola della Regione Lombardia: una partecipazione ritenuta soddisfacente dagli organizzatori. 
La manifestazione si è snodata per le vie del centro, è stata assolutamente pacifica e si è conclusa con un comizio in piazza del Garibaldino. 
Nel corso della mattina sono stati distribuiti volantini con le cifre che "fotografano" la situazione del buono scuola voluto da Formigoni: delle 46.335 domande presentate in tutta la Lombardia per ottenere aiuti, il 98,7% sono andati a famiglie di alunni iscritti alle scuole private, per una erogazione totale che sfiora i 58 miliardi; solo 600 invece le domande "evase" per studenti di scuole pubbliche. 
In provincia di Varese sono 6173 gli iscritti a istituti privati che godono degli aiuti della Regione e appena 3 quelli del comparto pubblico. Uno squilibrio contro il quale questa mattina i giovani della sinistra hanno urlato il loro malcontento; in alternativa i manifestanti hanno chiesto che venga finanziata invece la legge sul diritto allo studio, che dovrebbe destinare soldi alle famiglie meno abbienti per l’acquisto di libri, per l’organizzazione di trasporti e delle mense scolastiche. 
Nei prossimi giorni si terranno nuove iniziative di "disobbedienza scolastica" sempre mirate contro la legge regionale dei buoni scuola.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.