“Siamo preoccupati anche noi e stiamo trattando”

Dopo le preoccupazioni del capogruppo diessino Pozzi, l’amministrazione precisa la propria posizione in merito alla “Multisala” che il comune di Uboldo vorrebbe costruire nella ex area Lazzaroni

Il grande centro commerciale che il comune di Uboldo ha in programma di far costruire nell’area dismessa ex Lazzaroni, coinvolge anche il comune di Saronno. Recentemente si sono fatte sentire le preoccupazioni del capogruppo dei Ds Marco Pozzi il quale ha spiegato quanto grave, secondo lui, sarebbe l’impatto che la grossa struttura avrebbe sulla viabilità e sul piccolo commercio della zona saronnese.

"L’Amministrazione Comunale condivide le preoccupazioni e le perplessità del Capogruppo DS – risponde il sindaco Pierluigi Gilli. Come il Consigliere ricorderà l’amministrazione, in risposta ad un’interpellanza del Consigliere Forti, ha già dichiarato che il Sindaco non stipulerà alcun accordo di programma con il Comune di Uboldo se non previa delibera di indirizzo del Consiglio Comunale stesso che, per un’operazione urbanistica di simile impatto, dev’essere non solo informato, ma soprattutto coinvolto nel processo decisionale”.

 

Per quanto riguarda il grosso impatto viabilistico che la struttura porterebbe, il sindaco precisa inoltre che “l’Amministrazione guarda con particolare interesse alla viabilità in quella zona, che è davvero difficilissima; proprio per andare incontro alle necessità degli utenti, è in procinto di concludere un accordo con il Comune di Gerenzano per la realizzazione di una rotonda presso i noti centri commerciali cui si dovrebbero aggiungere altre rotonde, in territorio di Saronno, sull’asse Varesina-Via Volonterio”.

 

Nell’immediato futuro del grande centro commerciale, Gilli precisa però che “con il Comune di Uboldo e con la Regione Lombardia sono in corso contatti informativi, per comprendere fino in fondo le intenzioni del vicino del Comune e per studiarne la fattibilità in conseguenza dell’impatto sul Comune di Saronno. Quanto al nuovo centro commerciale in Viale Europa (opera data in concessione dalla precedente Amministrazione, poche settimane prima della scadenza della precedente legislatura, come ben sa il Consigliere Pozzi), quest’amministrazione si è riservata di indicare all’operatore quali opere viabilistiche realizzare (cui è condizionata la concessione edilizia): naturalmente, senza conoscere l’esito del progetto ex Lazzaroni in Comune di Uboldo è impossibile prevedere opere utili ora; diverse soluzioni sono già state studiate. Per la decisione finale, occorre avere certezze anche relativamente al progetto in Uboldo. Ogni intervento è opportunamente finanziato”.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.