Un nuovo impianto di compostaggio: servirà tutta la zona

Il progetto è attualmente al vaglio delle commissioni, ma è quasi certo che i lavori partiranno entro l’estate del 2002

È in fase di studio, ma sembra essere piuttosto sicuro. Un privato ha proposto in comune la realizzazione, nel proprio terreno, di un impianto di compostaggio. Il progetto è attualmente al vaglio della commissione territorio e della commissione edilizia, ma a detta dell’assessore all’urbanistica Giovanni Russo, non dovrebbero esserci problemi per farlo approvare in consiglio entro fine anno. I lavori potrebbero già partire entro l’estate prossima.

 

Si tratta di 16 mila metri quadrati di area agricola, situati dietro il centro sportivo, dove attualmente è in costruzione la piscina comunale. Nell’impianto sarà inserito il materiale vegetale che formerà, nel giro dei sei mesi, il compost, un prodotto organico altamente fertile ed ecologico. Inoltre, sarà installato un capannone prefabbricato di mille e ottocento metri quadri dove il prodotto sarà diviso e insaccato, per poi essere distribuito e venduto a tutti.

Attualmente, presso la discarica comunale, il materiale vegetale viene ritirato dalla ditta Econord, con la quale l’amministrazione comunale ha stipulato una convenzione fino alla fine del 2002. Per il futuro, è in fase di studio una nuova convezione con l’ impianto di compostaggio di prossima realizzazione, al quale verrebbe affidato così lo smaltimento dei rifiuti vegetali. Tale convenzione avrà tra i punti principali uno sconto per i tradatesi e, annualmente, sempre per i cittadini, per quattro o cinque anni, un certo quantitativo di compost gratis.

Molti i comuni limitrofi che sono interessati alla struttura. Nessun cittadino potrà entrare nell’area di compostaggio e scaricare i propri rifiuti. Per gli abitanti non cambierà nulla. Tutti continueranno a portare i rifiuti vegetali alla discarica, mentre i proprietari di questo impianto metteranno a disposizione dei camion che ritireranno periodicamente i rifiuti nelle discariche cittadine.

 

Inoltre sarà rifatta la viabilità. Provvisoriamente i mezzi utilizzeranno le vie di collegamento con il centro sportivo presenti sulla via per Lonate, mentre in futuro, già presente nel piano regolatore, è prevista una larga via che girerà intorno al centro sportivo con ingresso dall’attuale statale.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.