Un uomo perde la vita sulla linea ferroviaria del Sempione

Alle cinque di questa mattina il macchinista non ha fatto in tempo a frenare e poi la tragedia. Non ancora riconosciuto il corpo

Un uomo è stato travolto all’alba di oggi da un treno che transitava in direzione nord sulla linea ferroviaria del Sempione, a circa un chilometro dalla stazione di Gallarate, nel territorio comunale Casorate Sempione.
Non è attualmente possibile definire le generalità della persona investita dal convoglio, anche se da una primaria ricostruzione offerta dalla Polizia Ferroviaria di Gallarate, che sta indagando sul caso, sembrerebbe trattarsi di un uomo straniero, di un’età che si aggirerebbe sui 35 anni. Il giovane indossava pantaloni di fustagno di colore marrone chiaro e una giacca a vento grigia. Il macchinista si è visto di fronte l’uomo, mentre il convoglio era oramai lanciato, verso le cinque di questa mattina, e non ha fatto in tempo a frenare.
Sulla linea – fanno sapere gli inquirenti –  non sono in corso lavori: è  quindi molto improbabile che si tratti di personale addetto alla manutenzione dei binari o di un operaio.
Vani i soccorsi del 118 e dei vigili del fuoco. I sanitari non hanno potuto fare altro che constatare l’avvenuto decesso dello sventurato.
Allo stato dei fatti non è possibile dire con certezza se la vicenda sia riconducibile a un incidente o ad altro.
La salma è stata posta a disposizione del Pubblico Ministero Roberto Craveia che sta seguendo il caso.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.