Varese, città democratica?

Un presidio organizzato per sabato 17 da parte degli studenti in solidarietà di un loro compagno aggredito lo scorso 10 novembre

Riceviamo e pubblichiamo

Un episodio non nuovo per la città di Varese quello avvenuto sabato 10 novembre: pomeriggio, pieno centro affollato, uno studente diciassettenne identificato per la sua appartenenza al movimento studentesco che si sta opponendo all’ingiustizia sociale dei buoni scuola del governo regionale, è stato aggredito proprio lì, tra la passeggiata della gente in piazza San Vittore, da un gruppo di non meglio identificati "ragazzi di destra", riportando lesioni tali da indurre i medici a stabilire una prognosi di 15 giorni.
L’aggressione concretizza nei fatti una situazione le cui avvisaglie sono note da tempo a chi esprime nella città di Varese e in tutta la Provincia il proprio dissenso verso il mondo della globalizzazione e si riconosce nei valori dell’antifascismo. Rifondazione Comunista si dichiara fortemente preoccupata per gli scenari che vanno prospettandosi: spazi di agibilità politica sempre più ristretti, intolleranza verso chi esprime liberamente le proprie opinioni, a rischio se si trova a girare solo per le vie del centro cittadino. Per questo motivo facciamo appello alla cittadinanza democratica e ci rivolgiamo alle autorità preposte, Questore e Prefetto ai quali abbiamo denunciato l’accaduto, di vigilare affinché i diritti costituzionali dei cittadini non vengano nei fatti negati da bande di nefasta memoria.
Gli studenti hanno convocato per sabato 17 novembre in piazza del garibaldino alle ore 15.30 un presidio in solidarietà con il loro compagno aggredito, poiché nessuno deve lasciarsi intimidire da atti di simile vigliaccheria e per ribadire che la libertà di espressione delle idee è alla base della nostra convivenza democratica, a partire dai luoghi che abitiamo, della nostra città.
Rifondazione Comunista sarà presente, ed invita tutte le organizzazioni e i cittadini democratici a dimostrare con la propria presenza la necessità di riaffermare i principi e il valore indiscutibile del confronto democratico.

Partito della Rifondazione Comunista
Federazione Provinciale di Varese

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.