Vivevano in venti in quattro locali, espulsi 11 irregolari

L'irruzione al civico 5 di via Montenero è avvenuta la scorsa settimana ad opera di vigili urbani e carabinieri

Venti persone in quattro stanze, molti dei quali privi di permesso di soggiorno con impieghi che fanno sospettare l’ennesimo caso di caporalato ai danno di stranieri che giungono nel nostro paese in cerca di occupazione.
E’ questo il bilancio dell’operazione portata a termine dai carabinieri di Marchirolo in concerto con i vigili del consorzio della Valganna che hanno fatto irruzione all’alba di mercoledì 7 novembre al civico 5 di via Montenero, in pieno centro a Cunardo.
Diverse le segnalazioni dei cittadini che da tempo erano infastiditi dal viavai di persone a tutte le ore e dagli schiamazzi notturni.
Dalla primaria ricostruzione offerta dalle forze dell’ordine, che hanno aspettato una settimana per dare la notizia, sembra inoltre che alcuni degli extracomunitari si radunassero all’alba presso un esercizio pubblico per venir reclutati nei diversi cantieri edili sparsi nella zona, anche se sul fatto sono ancora in corso accertamenti.
A undici persone, tre di nazionalità marocchina e 8 albanesi, tutti uomini tra i 19 e i 45 anni, sono stati notificati i decreti d’espulsione: avranno due settimane di tempo per presentarsi alle frontiere.
I rimanenti cittadini stranieri in possesso di permesso di soggiorno erano regolari affittuari dell’appartamento; sembra che per questi ultimi non siano state prese misure di carattere penale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 novembre 2001
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.