Clerici (Fi): «Stiamo lavorando a tempo di record»

Il pro-capogruppo consiliare di Forza Italia risponde alle critiche del centrosinistra sul trasloco del comune

riceviamo e pubblichiamo

Come l’anno scorso, anche per quest’estate, mentre la maggior parte delle famiglie saronnesi si godono il meritato relax in vacanza, la città non si ferma ma, anzi, si mobilita per realizzare le dovute opere di manutenzione straordinaria e quegli ammodernamenti necessari per una realtà che vuol restare al passo coi tempi. Ci dispiace dover esordire con una nota di biasimo ma è doverosa viste le dichiarazioni a "scaricabarile" espresse da esponenti di sinistra la settimana scorsa. Questi hanno avuto il coraggio di accusare l’attuale amministrazione per i disagi dovuti al trasferimento di parte degli uffici comunali dal palazzo di piazza Repubblica, all’ex sede Inam (mutua) in via Stampa Soncino. E’ proprio il caso di dire: "da che pulpito viene la predica!". Evidentemente i nostri ex assessori di sinistra, che oggi da oppositori lanciano il J’accuse, si sono dimenticati che all’epoca furono sanzionati per non aver provveduto ad adeguare lo stabile municipale alle norme di sicurezza. Il trasloco si è reso necessario proprio per poter eseguire i lavori di adeguamento degli impianti nella sede di piazza Repubblica. Se poi guardiamo ai lavori della piscina comunale, anche in questo caso gli esponenti dell’Ulivo si dovrebbero nascondere. Durante la loro giunta si vantarono tanto per i miliardi (di lire) spesi per i lavori di sistemazione della piscina. In realtà, tutti gli utenti si sono resi conti che mai soldi furono peggio spesi e, quindi, si sono resi ora inevitabili le opere di ristrutturazione che sono in corso e che perciò hanno determinato la chiusura dell’impianto natatorio. Il fatto più scandaloso e raccapricciante però, è costituito dalla condizione del cimitero, dove sono in corso interventi strutturali per riparare alle gravissime carenze prodotte sotto l’amministrazione di sinistra. Gli ex amministratori che oggi vogliono dar lezioni e sono tanto solleciti nel lanciare imputazioni, che facevano all’epoca in cui sedevano nella "stanza dei bottoni"? Si fossero premurati di fare almeno un sopralluogo durante l’esecuzione dei lavori si sarebbero accorti, come si sarebbe accorto persino un bambino, dei macroscopici difetti delle opere che si andavano a compiere. Non solo, tuttavia, a rimediare gli errori del passato è impegnata l’odierna amministrazione ma, anche a concretizzare il programma della maggioranza di centro destra. Vale a dire nuove strade che saranno interessate da lavori di asfaltatura, fognatura, realizzazione piste ciclabili, adeguamento alle norme di sicurezza in diverse scuole. Per quanto riguarda le "grandi opere", è in fase avanzata la riqualificazione di viale Santuario, fortemente voluta da Forza Italia, dal sindaco e dalla maggioranza, per recuperare l’asse storico che unisce le tre principali chiese di Saronno: S.S. Pietro e Paolo, S. Francesco e Santuario. Un progetto che fu presentato neppure un anno fa, e che ora, a tempo di record, sta già diventando realtà. A buon punto sono i lavori di sistemazione dell’ex villa municipale di via Roma e, cosa che in molti attendevano, in particolare insegnanti e studenti, sono partiti i lavori per il nuovo liceo classico Legnani. Estate di lavori per Saronno ma non solo. Chi resterà in città potrà godere di momenti di svago come il "cinema sotto le stelle", nel cortile di Palazzo Visconti, il concerto del 13 agosto alle ore 21, nel chiostro del Santuario per la festività dell’Assunta, con musiche di Bach, Schubert, Zampetti, Svorak. Sempre al Santuario la sera di Ferragosto ci sarà la festa all’oratorio.
Il 5 e 6 settembre, in collaborazione con il Club Alpino Italiano, nel cortile dell’ex pretura sarà proiettato il film "Vajont" e una serata condotta da alpinisti. La sera del 7 e 8 settembre, presso casa Morandi, ci sarà la rassegna di muscia jazz abbinata alla degustazione di vini tipici lombardi. Negli orari di apertura, sarà possibile rinfrescarsi nel verde del parco dell’ex seminario, inoltre, per gli amanti di notti più allegre, è stata allestita la balera con servizio di ristorazione in via Biffi.
Insomma, anche d’estate la nostra Saronno è sempre viva e si prepara ad essere ancora più bella, più moderna e più funzionale.

Consigliere Comunale
Pierluigi CLERICI
pro-Capogruppo di Forza Italia

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 agosto 2002
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.