Elettricista folgorato, chiesto il rinvio a giudizio per tre responsabili Sea

Si è chiusa l'inchiesta sulla morte di Dario Comerio, deceduto sulle piste di Malpensa nel gennaio del 2001

Si è chiusa oggi con la richiesta di rinvio a giudizio per tre responsabili della Sea, l’inchiesta della Procura della Repubblica di Busto Arsizio sulla morte dell’elettricista, Dario Comerio (nella foto), rimasto folgorato da una scossa di tremila volt, mentre lavorava sulle piste di Malpensa. Omicidio colposo, è questa l’imputazione che il pm Giuseppe Battarino formulerà davanti al gup (giudice per le udienze preliminare) per l’infortunio sull lavoro accaduto il sei gennaio del 2001 e per il quale oltre ai tre responsabili dell’azienda, anche il presidente e delegato della Sea Giorgio Fossa era indagato. Il presidente Fossa ne è uscito perché ha dimostrato di avere delegato ai suoi responsabili. Non è andata così invece per Ugo Calzoni, delegato alla gestione Sea, Fabio Cottino responsabile gestione Sea e Angelo Ribezzi responsabile degli impianti elettrici di Malpensa. 
Secondo la ricostruzione degli inquirenti l’incidente sarebbe avvenuto per una serie concomitante di fattori. Nella notte del sei gennaio Dario Comerio, uscito
sul raccordo G Ovest della pista 35 L, per cambiare un trasformatore saltato, non indossava l’attrezzatura antinfortunistica, ma soprattutto il trasformatore che avrebbe dovuto isolare il cavo dell’alta tensione da quello della bassa tensione sul quale stavano lavorando Comerio e un compagno di lavoro rimasto anch’egli ferito, era difettoso. Questa sarebbe quindi stata la causa della scarica da migliaia di volt che uccise l’operaio manutentore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 agosto 2002
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.