I “soliti ignoti” colpiscono la sede dei Ds

Nella notte imbrattati i muri esterni della sede provinciale di via Monte Rosa

Una mano mancina, l’altra invece destra hanno lasciato i segni sul muro esterno della sede dei Ds.  Incorniciate tra quattro croci uncinate la scritta grande blu "comunisti terroristi". 
E così a poco più di un mese una banda neonazista lascia i propri messaggi. Allora era stata profanata la festa partigiana dell’Anpi alla Schiranna. Ora si torna al più classico dei luoghi, la sede dei Ds.
I dirigenti del partito non intendono affatto minimizzare sull’accaduto. «Sono segnali inquietanti. Segnali che hanno precisi responsabili e qualcuno non si impegna a sufficienza per scovare gli autori di tali gesti. Colpisce inoltre che di fronte a quanto era già accaduto alla Schiranna, solo il consigliere Salerno dell’Udc ha finora sottoscritto l’ordine del giorno di condanna. Come non bastasse troviamo il logo del comune sull’home page dei Blood honour, (gruppo di tifosi di matrice neofascista, ndr). Qualche spiegazione dai banchi del centrodestra a Palazzo Estense dovrà pur arrivare». Manolo Marzaro, segretario provinciale dei Ds, non nasconde affatto la propria preoccupazione. Gli fa eco Flavio Nossa della Cgil quando afferma che questi gesti "non sono casuali, arrivano dopo il presidio di lunedì in tribunale e soprattutto nella data di ricorrenza della strage della stazione di Bologna".

Sul luogo sono arrivati gli agenti della Digos e alcuni vigili urbani per fare i rilievi del caso. 
Varese torna così ad essere al centro dell’interesse anche se per questioni non certo esaltanti. Tra messaggi via email di presunte Br e scritte neonaziste, non c’è certo da passare alla gloria.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 agosto 2002
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.