Il cedro centenario come monumento ai caduti

Della proposta se ne sta discutendo in comune. L’ipotesi è quella di integrare il fusto dell’albero con un’installazione artistica

Una notte di tempesta, col passaggio di un violento temporale ha lasciato qualche mese fa un brutto ricordo agli abitanti di Gavirate. Un fulmine ha difatti squarciato in pieno, spezzandolo, il busto di un cedro centenario posto proprio nell’aiuola di fronte all’entrata del cimitero. Il giorno seguente al temporale che mise fine alla vita del cedro – era la fine di maggio – molti gaviratesi recatisi al cimitero portarono gli ultimi omaggi all’albero, guarda caso posto in un luogo proprio adatto al ricordo di amici o parenti. E forse per alcuni era proprio un amico l’alto e solitario cedro posto a guardia del cimitero, ma a nulla valse l’operato dei vigili del fuoco e della protezione civile che nei giorni successivi si recarono a soccorso della pianta, la cui sorte era oramai segnata. Piantato molti anni fa – l’albero è difatti secolare – nei pressi del cimitero forse proprio per nascondere la vista del camposanto agli abitanti delle case circostanti, la pianta divenne difatti parte integrante del paesaggio. Un vero peccato tagliarlo, hanno pensato in molti, così da far giungere la questione addirittura in consiglio comunale. Ma che fare?
«L’ipotesi venuta a galla sentendo il parere di numerosi cittadini e consiglieri comunali – spiega lo stesso sindaco di Gavirate Giovanni Alberio – potrebbe essere quella di integrare al fusto dell’albero una componente artistica che ricordi i caduti, magari spostando il monumento che si trova attualmente in centro. La proposta sembra essere gradita alle associazioni di combattenti e ai cittadini di Gavirate». Il monumento in questione è attualmente posto alla sommità di piazza Repubblica, il grande slargo adibito a parcheggio che si nota sulla sinistra, percorrendo la statale da Varese, non appena giunti in paese. «Forse – ha concluso Alberio – la scelta di spostare il monumento ai caduti proprio in prossimità del cimitero rappresenta una soluzione più consona alla natura del tema che vuole essere ricordato. Della vicenda comunque, se ne parlerà prossimamente continuando ad ascoltare i suggerimenti dei cittadini». Così tra qualche mese il cedro potrebbe non essere più solo, continuando a rappresentare un punto di incontro importante per i ricordi degli abitanti di Gavirate.


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 agosto 2002
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.