Mipam 2002: natura e tradizioni in riva al lago

Numerosi gli spazi istituzionali dalle comunità montane, al parco Campo dei Fiori, fino al parco nazionale della Val Grande

Si trova un po’ di tutto al Mipam, la mostra internazionale di prodotti e animali della montagna che si tiene in questi giorni a Luino. Dall’allevatore con l’occhio interessato ai migliori allevamenti ai bambini affascinati dagli animali, ai buongustai, oltre che ai semplici curiosi. C’è molta voglia di natura lungo gli stand che corrono nel parcheggio sterrato di viale Dante a Luino, dove questa importante kermesse dedicata soprattutto all’allevamento riprende i temi comunque vicini alle produzioni tipiche e locali. 

Numerosi gli spazi istituzionali dedicati alle comunità montane, le quattro della provincia, oltre alle entità naturalistiche provinciali come il parco Campo dei Fiori, ma anche a quelle che provengono da oltrelago, come il parco nazionale della Val Grande. Sul piano degli animali, non c’è che da sbizzarrirsi: ovini, caprini soprattutto, per riprendere la tradizione dell’allevamento tipica delle valli del luinese, ma anche molte varietà equine e bovine. L’edizione del Mipam 2002, come quelle passate, sta dimostrando di attirare numerosi non addetti ai lavori, incuriositi specialmente dalla gamma di attività collaterali che spaziano dai saggi di mungitura dedicati soprattutto ai bambini, alle prove su splendidi esemplari di purosangue e ancora agli assaggi dei prodotti tipici offerti dai produttori locali. Qui diverse sono le produzioni che stanno imponendosi col marchio tipico, come l’oramai tradizionale formaggella del luinese. A questo proposito, anche quest’anno si terrà il concorso per premiare il miglior caseificio, oltre al miele, ai formaggi freschi come il caprino e alle diverse portate che vengono premiate nel concorso gastronomico ospitato dal vicino albergo Camin, rientranti nella seconde edizione della “capra a Tavola”. Interessanti sono anche gli spazi dedicati alle vecchie tradizioni casearie per la produzione di formaggi.
Oltre alle mostre di animali che incoroneranno i capi più belli esaminati da giurie che spiegano il verdetto di gara direttamente al pubblico, ampio spazio per quest’edizione viene dato alle tavole rotonde cui partecipano amministratori locali, istituzioni ed esperti ambientali che spaziano su numerosi temi che vanno dal futuro dell’alto Verbano alla certificazione territoriale e produzioni agricole e biologiche al progetto “perla”, ossia un programma di sviluppo sostenibile dell’economia rurale. Insomma una davvero ricca opportunità per passare un pomeriggio o una mattinata immersi nella natura e tra gli animali a pochi metri, è bene ricordarlo, dalla splendida cornice proposta dal Lago Maggiore. La manifestazione si è aperta al pubblico alle 18.00 di venerdì 30 agosto e terminerà alle 22 di domenica primo settembre. Per informazioni è possibile contattare via mail gli organizzatori all’indirizzo info@mipam.it oppure alla pagina web www.mipam.it 


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 agosto 2002
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.