Monastero, il progetto definitivo a ottobre

Con la presentazione del progetto l’Amministrazione riprenderà anche gli studi con la Regione per l’attuazione del super progetto di recupero dell’ex cartiera Mayer

Sarà presentato a ottobre il progetto definitivo per la ristrutturazione del Monastero di Cairate. Quasi undici miliardi di vecchie lire per portare all’antico splendore la struttura storica del paese, all’interno della quale troverà anche sede la nuova palazzina comunale. Si tratta della prima parte dell’atteso progetto Prusst, ovvero il progetto miliardario della Regione all’interno del quale si prevede anche il recupero dell’intera area dell’ex cartiera Mayer.

La presentazione del progetto definitivo del Monastero coinciderà quindi con la ripresa dei colloqui tra Amministrazione comunale e Regione per la stesura del progetto di recupero degli oltre 500 mila metri quadri di terreno che occupano la Valle Olona nel territori di Cairate e Lonate Ceppino. Colloqui che sono fermi dallo scorso gennaio.
Il progetto prevede che 1/3 della grande area sia destinato a parco naturale, mentre nei restanti 2/3 saranno abbattuti i vecchi edifici della cartiera; il 50 per cento di questi edifici sarà ricostruito e destinato a una nuova zona industriale. Il tutto per un intervento del valore di circa 50 miliardi di vecchie lire. Inoltre, in queste trattative, il sindaco Clara Fanton sembra sia riuscita far rientrare anche il rifacimento della vecchia via Barlam, la strada che permetterebbe un passaggio veloce della valle senza necessariamente utilizzare il Ponte di Cairate o il centro del paese. È di questi giorni infatti il notevole disagio che provoca l’assenza di una strada agevole durante le opere di ristrutturazione cui è spesso soggetto il lungo ponte.

Intanto, entro la fine del 2004, secondo l’Amministrazione comunale di Cairate, potrà essere completata la ristrutturazione del Monastero. Mentre per vedere attuato il recupero nella Valle del terreno della ex cartiera Mayer bisognerà aspettare ancora qualche anno.


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 agosto 2002
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.