Nomine Asda da rifare. La minoranza non è rappresentata

Il capogruppo della Margherita scrive al Sindaco per chiedere la revisione delle nomine nell'associazione

Occorre rivedere le nomine del consiglio di amministrazione dell’Asda. È la richiesta del capogruppo della Margherita Alessandro Berteotti, rivolta al sindaco Luigi Rosa in una lettera. Nei giorno scorsi infatti il Sindaco ha provveduto a rinnovare alcune nomine in dodici enti della città. Fra queste c’è l’Asda (associazione di sostegno ai disabili adulti) nel cui consiglio di amministrazione sono stati nominati Paolo Cicero (FI) e Attilio Ferrario, nelle passate legislature consigliere della Laga Nord. Si tratta quindi di due rappresentanti della maggioranza, una scelta che va contro lo statuto dell’associazione stessa, come fa notare la Margherita, che chiede una revisione della scelta.  
«Così non è salvaguardato il diritto espresso nella carta statutaria per la minoranza consiliare di avere la nomina di un consigliere all’interno dell’Asda, in quanto non riconosciamo i signori Cicero e Ferrario come esponenti dell’attuale opposizione» scrive Berteotti. 
Il capogruppo della Margherita ricorda che anche per le nomine dell’allora sindaco Tosi e del consigliere Gadda (LN), effettuate nel marzo scorso, allo scadere del mandato dello stesso Berteotti e di Raimondi (LN),  sussisteva tale inadempienza ma, vista la provvisorietà del mandato, si era colta nella figura di Tosi una garanzia istituzionale anche per la minoranza. «Ora, però, queste ragioni non esistono più e riteniamo corretto che venga ripristinato l’equilibrio fra le parti delegate a rappresentare l’Amministrazione all’interno di questa benemerita Associazione».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 agosto 2002
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.