Recuperato un cadavere nel torrente Froda

Si tratta di una donna di 62 anni. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri di Luino e della locale stazione

Il corpo di una donna di 62 anni, le cui generalità sono al vaglio delle forze dell’ordine, è stato recuperato attorno alle 9 di questa mattina dai vigili del fuoco di Luino e di Varese a Castelveccana, piccolo centro lungo la sponda del Verbano poco distante da Laveno.
Il corpo era riverso nel letto del torrente Froda, un torrente che scorre a Nasca, la frazione a monte del piccolo comune, in località Pira, sotto un ponte. Per il recupero del corpo sono intervenuti anche i Saf, il gruppo dei vigili del fuoco impiegato per il salvataggio alpino-fluviale.
Immediato anche l’intervento del 118 che ha impiegato ambulanze e l’elisoccorso, anche se all’arrivo dei sanitari per la donna non c’era più nulla da fare. 
Sulla vicenda stanno indagano i carabinieri di Castelveccana e di Luino: in base alle testimonianze raccolte pare comunque ormai certo che la donna si sia gettata dal ponte.
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 agosto 2002
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.