Resta senza un nome la giovane trovata sulla superstrada

Ricoverata al S.Abate, la giovane senza identità continua a non ricordare nulla. Le sue impronte non hanno trovato una corrispondenza negli schedari della polizia

Resta ancora senza un nome la ragazza ritrovata sabato mattina mentre camminava sul ciglio della superstrada della Malpensa. Le sue condizioni non sono mutate negli ultimi due giorni in cui è stata ricoverata nel reparto di psichiatria dell’Ospedale di Gallarate. I medici definiscono infatti le sue condizioni stazionarie. Non ricorda nulla e pronuncia a tratti frasi sconnesse, ma assolutamente niente è emerso a proposito delle sue generalità. 
Sul caso sta lavorando il commissariato di Gallarate, ma ad oggi le impronte rilevate alla ragazza e la sua foto non hanno trovato una corrispondenza negli schedari della polizia. Le ricerche, orientate sulle denunce di persone scomparse, non hanno dunque portato alcun esito.
Come si ricorderà la giovane donna era stata trovata nelle prime ore di sabato scorso sulla superstrada della Malpensa. Percorreva il tratto in direzione verso Busto Arsizio in contromano sotto la pioggia battente. La sua presenza era stata segnalata da alcuni automobilisti e la ragazza era stata recuperata da una pattuglia della polizia stradale di Magenta. Era apparsa sin da subito in stato confusionale e non parlava. Per questo motivo era stata trasportata al Sant’Antonio Abate di Gallarate, dove è ancora ricoverata nel reparto di psichiatria. 
La ragazza ha un’età presumibile fra i venti e i venticinque anni. Non ha alcun segno particolare come cicatrici o tatuaggi. È magra, alta un metro e sessantacinque, ha i capelli mossi di colore castano, lunghi fino alle spalle e gli occhi chiari. Quando è stata trovata portava addosso un Barbour blu scuro, un giubbino e un pantalone di jeans, delle scarpe di tela di colore beige. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 agosto 2002
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.