Ritorna il sereno negli uffici comunali

Raggiunti gli accordi sindacali su problemi che avevano sollevato la protesta dei dipendenti comunali

Ora nel comune di Busto Arsizio si lavora meglio. Con i nuovi assetti della macchina comunale e della sua organizzazione sembra essere tornato il sereno. Gli aggiustamenti che l’amministrazione ha apportato dal suo insediamento ad oggi sono stati illustrati dal sindaco Luigi Rosa nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta questa mattina a Palazzo Gilardoni. Nei giorni scorsi sono stati infatti raggiunti degli accordi sindacali che hanno così posto fine alle numerose vertenze in corso e ovviamente agli attritti che si avvertivano nei vari uffici comunali. Sono stati per esempio accolti la maggior parte dei ricorsi che quarantotto dipendenti comunali avevano avanzato a riguardo delle posizioni occupate. Sono state definite le voci contrattuali inevase che riguardavano le indennità di rischio, di maneggio denaro e l’applicazione delle trentacinque ore settimanali al personale turnista come la polizia municipale e operatori di servizi generali. Insieme ad altri, anch’essi risolti, questi problemi avevano portato in varie occasioni i dipendenti comunali a manifestare il loro disagio con proteste ed astensioni dal lavoro.
L’amministrazione comunale ha anche provveduto ad una modifica della struttura degli uffici. Ora la macchina comunale è divisa in dodici settori con relativi dirigenti. Si tratta dei "Servizi generali ed istituzionali" con la dottoressa Maria Antonietta Carra, di "Attività di sviluppo risorse comunitarie, programmazione e patrimonio" con l’architetto Luigi Chiapparella, "Personale, organizzazione e informatica" sarà diretto provvisoriamente dal direttore generale Claudio Mazzesi, il segretario generale dottor Agostino Pascale sarà anche dirigente ad interim del settore "Legale, contratti, appalti". I "Servizi sociali e demografici" e i "Servizi di pubblica istruzione e cultura" per il momento saranno diretti dal dottor Giuseppe Urso, mentre la "Vigilanza Urbana" dal dottor Alessandro Casale. Il dottor Giampaolo Contini è stato incaricato di dirigere i "Servizi finanziari ed economici" e in via provvisoria anche i "Servizi di sviluppo al territorio". L’architetto Roberto Brugnoni dirigerà il settore "Urbanistica", l’architetto Simona Anglesio l’"Edilizia pubblica e privata" e infine l’ingegnere Gianmarco Gatti sara dirigente responsabile dei "Lavori pubblici".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 agosto 2002
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.