Un Bollino Blu nel rispetto di cittadini e ambiente

L'Associazione Artigiani raccomanda agli automobilisti di recarsi in officine autorizzate al controllo dei gas di scarico

Riceviamo e pubblichiamo
Proseguirà anche nel 2003, in tutta la Lombardia, l’operazione "Bollino Blu", campagna relativa al controllo dei gas di scarico degli autoveicoli. Lo ha deciso la Giunta Regionale – su proposta dell’assessore alla Qualità dell’Ambiente Franco Cristiani e grazie alle sollecitazioni operate dall’Associazione Artigiani della Provincia di Varese – allo scopo di garantire sul territorio lombardo i benefici ambientali già riscontrati negli anni precedenti.
L’Associazione Artigiani di Varese, quindi, prosegue il dialogo con le autorità competenti affinché sia garantita la salute pubblica attraverso il rispetto e l’applicazione delle leggi. E propone una campagna di sensibilizzazione nei confronti degli Enti pubblici su di un tema sempre attuale: il bollino blu.
Ricordiamo che la campagna regionale potrebbe coincidere con quella prevista dal nuovo codice della strada che dispone la revisione degli autoveicoli, comprensiva dei gas di scarico, entro quattro anni dalla data di prima immatricolazione e, successivamente, ogni due anni. In tal caso l’applicazione della normativa statale sopperisce all’adempimento di quella regionale.
Sono assogetati alla campagna di controllo 2003: – Gli autoveicoli, pubblici e privati adibiti al trasporto merci o persone, immatricolati in tutte le province lombarde e non ma di proprietà o in uso ai residenti in Lombardia, dotati di motore ad accensione a scintilla – benzina, gpl, gas – ed immatricolati dal 1° gennaio 1970 al 1° gennaio 1999 – Gli autoveicoli dotati di motore con accensione per compressione – diesel – ed immatricolati dal 1° gennaio 1970 al 1° gennaio 1999 – Gli autoveicoli immatricolati dopo il 1° gennaio 2000 e che abbiano percorso più di 80mila chilometri.
Sono esclusi dalla campagna di controllo: – Gli autoveicoli considerati "storici"
Gli autoveicoli che abbiano percorso più di 80mila chilometri, e immatricolati dopo il 1° gennaio 2000, devono effettuare il controllo entro il 1° marzo 2003.
Il bollino ha validità di un anno dalla data del rilascio: deve essere rinnovato, quindi, entro la propria data di scadenza, e deve essere obbligatoriamente esposto sul parabrezza. Il costo per il rilascio del Bollino, da parte delle officine autorizzate dalle Province, è di 9,30 €uro IVA inclusa.
E’ confermata la competenza delle Province al rilascio dell’autorizzazione, o del rinnovo della stessa, alle officine che aderiscono alla campagna di controllo. Con il "Bollino blu", come attestazione dell’avvenuto controllo, si dovrà consegnare anche il certificato recante: – la data di controllo – la targa del veicolo – i valori delle emissioni inquinanti rilevati
L’Associazione Artigiani, inoltre, invita i sindaci a collaborare pienamente al fine di "pubblicizzare" con la massima precisione, entro il 1° dicembre 2002, le ordinanze con le quali verrà autorizzata la circolazione ai soli veicoli che abbiano effettuato il controllo annuale dei gas di scarico.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 agosto 2002
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.