Vacanze, anziani all’assalto dei viaggi organizzati

Tutte esaurite le liste dei soggiorni organizzati dal comune, moltissime le richieste inevase. I nonni preferiscono il viaggio di gruppo

«E’ successa la fine del mondo, telefonate continue, liste d’attesa di cinquecento persone, tutto esaurito in pochissimi giorni». Forse un po’ esagera Roberto Bongini, assessore ai servizi sociale del comune, ma un fatto è certo: quest’anno, i soggiorni riservati a chi ha più di 55 anni, hanno registrato un vero boom. 
L’estate degli anziani della città è stata così un po’ meno noiosa, nonostante i negozi chiusi, l’assenza di iniziative se si eccettua il ristorante all’aperto del Parco Bassetti. 
Il viaggio in gruppo attira, stempera la solitudine, costa relativamente poco e offre un servizio di cui pochissimi hanno avuto di lamentarsi. Questionari pieni di elogi, complimenti e grazie; così i cittadini hanno reagito alla richiesta di dare una pagella al loro viaggio. 
Sono stati sei i soggiorni organizzati. A giugno tutti a Ischia e Varazze per 15 giorni, pullman da 53 posti esauriti, alloggio in hotel 3 stelle, 588 euro tutto compreso per l’isola dei vip e 407 euro per la Liguria. Per gli amanti della montagna, invece, 26 posti, naturalmente completi, per Malè, Trentino Alto Adige, con 522 euro. Condizioni allettanti, servizio positivo, insomma, i depliant recapitati in ogni cassetta delle lettere della città ai cittadini over 55 hanno stuzzicato molti appetiti, messo in moto sogni, imposto quattro conti e infine azionato il dito indice della mano per comporre il numero messo a disposizione dagli uffici dei servizi sociali di via Verdi.
Altri tre viaggi partiranno in settembre. «Riceviamo molte telefonate in questi giorni di cittadini – replica l’assessore –  che sperano in qualche rinuncia dell’ultimo momento». Ma è difficile che qualcuno si tiri indietro, tra i nonni gallaratesi il last minute non va di moda: ci si organizza per tempo.
Come mai questo boom di richieste? «Non lo so – risponde Bongini – forse c’è stata una maggiore pubblicità. Io so solo che con noi ci sono anziani che hanno visto per la prima volta il mare
dopo tantissimi anni che non ci andavano».
Per il Comune, oltre al successo di pubblico, c’è anche una convenienza: la quota di adesione viene praticamente girata al tour operator che ha vinto l’appalto e l’iniziativa è a costo zero. 


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 agosto 2002
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.