A fuoco reparto vernici, 8 operai intossicati

Le condizioni dei dipendenti accorsi per domare le fiamme sono buone. Alla base dell'incendio un corto circuito

Otto dipendenti della Mep di Parabiago, un’azienda del comparto metallurgico che produce tagliaerbe e sita in via Unione (nella foto), sono finiti all’ospedale nella mattinata di oggi, 16 gennaio a causa del fumo sprigionato da un incendio.
Le fiamme sono divampate attorno alle 10 di questa mattina in un reparto verniciatura. Come fanno sapere dalla stessa azienda, a scatenare l’incendio è stata una scintilla elettrostatica emessa da una pistola di verniciatura ed aspirata dall’impianto di ventilazione. 
L’incendio si è così sviluppato all’interno dei filtri di una delle cabine di verniciatura. Sta di fatto che otto dipendenti della ditta sono accorsi con estintori a polvere per domare le fiamme. Nel frattempo, però, la combustione delle sostanze ha provocato l’inalazione di fumi tossici da parte degli stessi dipendenti che hanno accusato irritazione alle vie respiratorie, vomito e vertigini.
Sul posto sono interventi i vigili del fuoco che hanno operato a fianco di una squadra antincendio della stessa azienda, oltre ad alcune ambulanze del 118 di Varese.
I sanitari hanno disposto inizialmente il ricovero degli intossicati in tre ospedali – Busto Legnano e Gallarate, anche se in un secondo momento le cure mediche sono state prestate nella struttura di Legnano.
Sottoposti a esami preventivi, gli operai sono stati dimessi.
Sul luogo dell’infortunio sono intervenuti anche i carabinieri e l’Asl

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.