Al via i lavori sulla statale 394

Maccagno – Le opere per la realizzazione delle gallerie para-massi permetteranno di mettere in sicurezza un tratto di strada soggetto a frane

Dopo le polemiche finalmente i lavori. Sono partiti in questi giorni i primi interventi sulla statale 394 a Maccagno, dove l’anno scorso in ben due occasioni la montagna sovrastante la strada lacuale ha ceduto interrompendo i collegamenti tra Italia e Svizzera. L’ANAS, dopo aver reso noto di aver assegnato l’appalto, ha ufficialmente comunicato il nominativo della Ditta risultata aggiudicataria. Su cinque partecipanti, è risultata vincitrice la Ditta Cetti S.p.A. (Grandola ed Uniti – CO), che su un importo a base d’asta di € 4.582.793.73 ha offerto un ribasso pari al 26.10%, cioè quasi un milione e duecento mila Euro di risparmio. I lavori consisteranno nella costruzione di una galleria di 112.65 metri, posta al km 39+900 della Strada Statale tra le esistenti gallerie “Maccagno 1″ e “Maccagno 2″.

«Nella comunicazione ufficiale arrivata in Comune a Maccagno – afferma il vicesindaco di Maccagno Fabio Passera – si parla dei primi giorni di gennaio per la consegna dei lavori, che dovrebbero avere una durata di 180 giorni. Nel frattempo una ditta locale sta lavorando alla costruzione di una scivolo proprio alla base della statale sul tratto interessato all’intervento, proprio sulle rive del lago: sebbene non esiste la conferma ufficiale, sembra chiaro che si tratta di fatto dell’inizio dei lavori tanto attesi». Non è attualmente stato reso noto se i lavori rappresenteranno o meno un ostacolo alla viabilità ordinaria. Appare tuttavia verosimile, come già anticipato dal comune di Maccagno, che nel corso della realizzazione dell’opera potranno verificarsi restringimenti sulla carreggiata.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.