Aumentano i posti letto nel presidio di Busto

Undici posti in più dal primo febbraio

Nel presidio bustese dell’azienda ospedaliera i posti letto aumentano. Dal primo febbraio ci sarà un incremento di 11 posti letto: si passa infatti da 277 (tanti erano al 10 gennaio di quest’anno) a 288, tutti destinati alle degenze ordinarie. I posti in day hospital rimangono invariati, vale a dire 19.
Il tutto è stato confermato oggi in seguito ad una riunione tra il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera, Pietro Zoia , i dirigenti di Presidio. I responsabili infermieristici, oltre al responsabile del Dipartimento Medico Pietro Zanon.
La decisione adottata è contestuale ad una redistribuzione delle disponibilità di posti letto tra le diverse Unità Operative che fanno capo al Dipartimento Medico.
Il Direttore Generale, che ha fortemente voluto la riorganizzazione, nel commentare positivamente la decisione, ribadisce che «il presidio di Busto è un ospedale che, sempre più, deve essere in grado di garantire ai pazienti cure, percorsi terapeutici adeguati e appropriati».
«Ciò che ci preme – aggiunge Zoia – è l’appropriatezza del ricovero e della cura che potremmo sintetizzare così: dare . come ospedale, ciò che serve, ciò che risponde al bisogno di salute delle persone, quando davvero serve e solo se serve. Così gli ospedali possono svolgere sino in fondo la loro missione che è quella di curare i malati».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.