Bloccato un check-in dai lavoratori Sea

Il direttore di aeroporto convoca i sindacati. Giovedì mattina incontro in Prefettura. Timori per l'ordine pubblico

E’ stata convocata in Prefettura, alle 10 di giovedì, una delegazione dei duecento lavoratori che hanno bloccato nel pomeriggio un check in della Swiss a Malpensa. I lavoratori, dopo un’assemblea di Cgil-Cisl-Uil, Ugl e Sulta si erano diretti verso il piazzale, decisi a bloccare l’aeromobile, ma sono stati convocati dal direttore di aeroporto e del vicequestore Giovanni Gigliofiorito. Un dialogo durato più di un’ora, con al centro i problemi di ordine pubblico che la dura protesta dei sindacati potrebbe creare. La convocazione in Prefettura riguarda proprio questi temi, ma anche la salvaguardia dei livelli occupazionali.
Duecento impiegati e operai della Sea avevano iniziato all 15 e 45 un presidio davanti ai check-in della Swiss, una delle due compagnie aeree che non intende rispettare il decreto legge del 1999 sulla riassunzione dei dipendenti di handling provenienti dalla ex monopolista. Un gesto estremo, deciso durante l’assemblea sindacale delle 15, in cui i lavoratori avevano discusso delle lettere che danno inizio alla procedura di mobilità per 64 lavoratori, inviata da Sea alle organizzazioni sindacali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.