«Campione vuole essere l’avanguardia nel gioco»

Presentato il bilancio dell'attività del 2002 e le iniziative del primo trimestre 2003

Il 2002 è stato un anno difficile per le case da gioco. Per Campione invece un risultato in totale controtendenza con un 12,5% in più di proventi. In un anno sono entrati nel casinò 577.601 persone.
Il settantesinmo compleanno si presenta così in un momento felice per la struttura che punta ad essere una delle migliori d’Europa. L’entusiasmo dei dirigenti è quindi motivato da risultati più che lusinghieri che tracciano un percorso di crescita sia in termini quantitativi che qualitativi per il casinò italiano in terra Svizzera. L’amministratore delegato, Roberto Salmoiraghi è stato molto preciso sullo sviluppo di Campione, «non siamo una bisca, ma un casinò di interesse pubblico. In questi anni abbiamo formato grandi professionalità permettendo l’occupazione di centinaia di giovani. Solo nel 2002 sono stati avviati al lavoro cinquanta persone». Su questo stesso tema è intervenuto il direttore generale, Italo Trevisan, «le previsioni che avevamo un anno ci facevano temere il peggio e oggettivamente ci aspettavamo una perdita. La concorrenza agguerrita e un clima niente affatto positivo ci faceva pensare al peggio. Grazie al grande contributo professionale dei lavoratori abbiamo potuto realizzare un successo storico che ci fa ben sperare per il 2003».

Il Presidente, armando Selva ha presentato gli spettacoli previsti per il prossimo trimestre. «Il nostro intento non è quello di fare il teatro o un luogo di spettacolo, il nostro core-business è il gioco e dobbiamo potenziare lì i nostri sforzi, ma è un piacere presentare ospiti illustri al Casinò. Nelle prossime settimane, dopo un successo al di là di ogni più rosea previsione della Formula 3, sarà il turno di Bruno Lauzi (il 22 febbraio), Dionne Worwick (1 marzo) e dei Dik Dik (15 marzo)».

La strategia per il 2003, oltre ai tradizionali appuntamenti di intrattenimento, sarà orientata principalmente nella cura della clientela, migliorando i servizi già in atto e fornendone di nuovi. A tal proposito tutti i relatori hanno tenuto a sottolineare l’importanza delle innovazioni tecnologiche che permettono un maggiore controllo della qualità. questo permette anche di avviare un percorso per ottenere una certificazione di qualità.
un 2003 quindi magico anche per il compleanno dei 70 anni. La casa da gioco dell’enclave è aperta tutti i giorni dalle 12 alle 5 del mattino e nel week end fino alle 6. Ci sono infinite possibilità di emozione e gioco tra “Sala giochi americani”, “Sale giochi tradizionali” e “Jet slot privè”.
Da ultimo va ricordato lo scopo sociale del Casinò perché una parte degli utili va direttamente alle amministrazioni locali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.