Con Goldoni si riprende la stagione teatrale al Sociale

Luino – Dopo la pausa natalizia altri quattro appuntamenti di prim’ordine. Una "sorpresa" dedicata ai giovani e al teatro francese annunciata per marzo

Pubblico soddisfatto, poltrone piene e una stagione che riprende dopo lo stop dettato dal Natale con ben quattro appuntamenti di tutto rispetto, primo fra i quali quello con “Sior Todero Brontolon” di Carlo Goldoni, in programma per lunedì prossimo al teatro Sociale di Luino (nella foto).
Quattro appuntamenti con la “a” maiuscola, quelli in cartellone da qui al termine della stagione teatrale 2002-03, il prossimo 25 marzo, per i quali si attende il tutto esaurito. Oltre a Oscar Wilde “Un marito ideale” e Shakespeare, in scena con “Misura per misura”, spettacoli che hanno dato avvio alla stagione teatrale lo scorso 18 novembre, si attendono altri quattro serate tra prosa e cabaret. Dopo il teatro di Carlo Goldoni, che aprirà il 2003 al Sociale grazie alla regia di Andrée Ruth Shammah, altri piatti forti della programmazione sono “Traviata”, di Lella Costa, il prossimo 17 febbraio e “Dammi il tuo cuore, mi serve”, del notissimo cabarettista Natalino Balasso. In chiusura la stagione proporrà “Miseria e nobiltà”, inscenato dalla compagnia Diana Oris, sotto la regia di Carlo Giuffrè, in cartellone per il prossimo 25 marzo.
«La stagione non si è ancora conclusa ed è troppo presto per fare un bilancio – afferma la responsabile della programmazione teatrale per il comune di Luino Patrizia Melegari – ma già possiamo notare, dagli abbonamenti, venduti che vi è stato un forte incremento degli abbonamenti rispetto alla stagione passata, segno che la politica del comune nel concentrare poche date ma con avvenimenti importanti è gradita al nostro pubblico». Dato confermato anche da Andrea Campane, ex direttore del Teatro di Varese che da qualche anno affianca, in veste di consulente, la programmazione del Sociale. «La logica di questa programmazione è di dare una grande varietà di spettacoli mantenendo al contempo alto il livello: è proprio quello che si sta facendo a Luino».
Ma se a differenza dell’anno passato non sono previsti spettacoli “fuori programma” – che ebbero grande successo, come nel caso di Nanni Svampa – , certamente un’iniziativa teatrale organizzata dal comune per il prossimo 18 marzo farà piacere ai più giovani. In occasione del noto gemellaggio tra Luino e la cittadina provenzale Sanary-sur-Mèr, il Theatre Français de Rome giungerà a Luino per uno spettacolo che offrirà agli alunni delle scuole luinesi il teatro di Molière in lingua originale. Una vera e proprio “chicca”, regalo che i luinesi si sono fatti ma che costituisce l’esempio del ruolo che il teatro cittadino avrà nelle future programmazioni. «Un ruolo sempre più incentrato sul coinvolgimento dei più giovani e delle fasce di pubblico che ancora non conoscono la magia del palcoscenico – conclude Patrizia Melegari. In particolare il teatro avrà un ruolo via via meno fine a se stesso divenendo fulcro e centro di iniziative che fungeranno da stimolo e dialogo fra le diverse realtà culturali locali».

Teatro Sociale di Luino
Via XXV Aprile, 13

Inizio spettacoli ore 21.15
Biglietti: platea 19 euro – galleria 13.50
Prevendite I.A.T. Luino tel. 0332 – 530019
Informazioni: Servizio Cultura 0332 – 543584

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.