«Facciamo uno studio per dimostrare che a Varese si vive bene»

Qualità della vita: il Prefetto Nardone lancia una proposta

«Questa provincia non è assolutamente caduta in basso. Vorrei fare una proposta: l’Università o qualche altro ente finanzi uno studio in cui si dimostra che la qualità della vita, a Varese, è tra le più alte d’Italia». Una provocazione, così l’ha definita il Prefetto, Guido Nardone, la frase lanciata a Gallarate, durante la cerimonia per la festa dell’azienda ospedaliera. «Io ho girato tutta l’Italia – ha detto – e per questo mi sono molto stupito nel leggere classifiche sui giornali, che sulla base di indicatori un po’ dubbi, hanno concluso che Varese è una delle province in cui si vive peggio nel nostro paese. E’ un’affermazione che non ha nessun riscontro con la realtà. Ci sono posti, in Italia, dove si fa fatica anche solo a mandare avanti l’ordinaria amministrazione e dove mancano molti servizi. Varese è invece un territorio pieno di risorse e dove si vive bene e lo dico da persona che oramai ama questa provincia».
Il Prefetto ha parlato davanti a parlamentari, consiglieri regionali, rappresentanti delle forze dell’ordine. Ha quindi spiegato che la qualità dei servizi e della vita, le si deve anche al buon lavoro che tutti gli amministratori pubblici svolgono ogni giorno. Uno studio, dunque, finanziato da energie locali, dica una volta per tutte come stanno le cose.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.