Forza Italia: «Patto per il territorio per lo sviluppo della città»

Il presidente del Club azzurro cittadino Andrea Rezzonico risponde alle recenti critiche del centrosinistra sull’operato dell’amministrazione e sulle aree dismesse

«Quello che stiamo facendo lo dobbiamo anche al Patto per il territorio stipulato con i saronnesi». Con queste parole Forza Italia risponde alle recenti critiche mosse dal coordinatore del centrosinistra Angelo Proserpio e dal consigliere comunale di “Una citta per tutti” Roberto Guaglianone. Il primo accusava l’attuale amministrazione di aver fatto ben poco per la città, mentre il secondo si scagliava contro l’approvazione delle linee guida, recentemente approvate dal consiglio comunale, per la riqualificazione delle grandi aree dimesse.
Secondo Andrea Rezzonico, pro-Coordinatore cittadino di Forza Italia e Presidente del Club Don Sturzo, «Se facessimo un’istruttoria, un esame, di quanto ha realizzato l’attuale Amministrazione comunale dalla sua elezione ad oggi emergono realtà che vanno ben al di là dell’ordinaria amministrazione, basti vedere di quanto è aumentato il valore degli investimenti. Purtroppo non abbiamo spazio a sufficienza per esporre tutti i fatti ma, ci pare di poter dire con tranquillità che cose buone ne abbiamo pur fatte, sebbene tutto sia perfettibile e ottimizzabile». Rezzonico sottolinea inoltre che quando in una minoranza è assente la caratteristica propositiva «la minoranza o è senza idee, oppure non trova proprio niente di critico nell’opera di chi amministra. Pensiamo che queste siano le ragione per cui ancor oggi la sinistra si trovi allo sbando, senza un programma, senza contatto con la cittadinanza e in continuo calo di fiducia da parte degli elettori. E’ addirittura il caso di domandarsi se, nei fatti, Proserpio sia veramente il coordinatore della sinistra».
Per quanto riguarda le affermazioni di Guaglianone sull’invivibilità della città «Certo non siamo nell’Eden ma, non ci pare il caso di disprezzare così la nostra città. Al di là dell’innocua favoletta dell’Epifania, ci preoccupano le tante bugie e le allarmistiche grida diametralemte opposte alla realtà, lanciate del consigliere di “Città per tutti”. Costui si inventa che la nostra maggioranza apporterà un’ondata di cemento sulle aree dell’ex Isotta Fraschini, Cemsa, GB, comprese fra le vie Varese, Milano e Lanino a vantaggio di pochi speculatori. Dichiariamo con fermezza che la verità è l’esatto contrario. Da tali aree, infatti, vengono eliminati 90 mila metri cubi di cemento! Crediamo che questa sia la prima volta che avviene una cosa del genere a Saronno».
«Il “Patto per il Territorio” – prosegue Rezzonico – nato spontaneamente, poco per volta, nello scorso autunno proprio discutendo con la gente nella nostra sede, per tutelare l’ambiente e il nostro futuro, per salvaguardare la nostra salute, per diminuire cemento, inquinamento e traffico. A differenza della sinistra, Forza Italia vive grazie ad uno stretto e costante contatto coi cittadini:le linee d’indirizzo per le aree di sviluppo sono emerse dalla collaborazione con loro. E’ ormai risaputo che, infatti, Forza Italia stia diventando un network esteso su tre circoscrizioni, proprio per avere una struttura adatta a recepire la voce di un numero di cittadini sempre maggiore».
«Il nostro “Patto per il territorio” – conclude il presidente del Club azzurro cittadino – prevede la realizzazione di un grande parco di 100.000 mq, usufruibile da tutti e per tutte le età, che rappresenterà il polmone verde della città, mentre se ci fossimo limitati al PRG approvato dalla sinistra, avremmo solo degli angoli verdi a uso dei condomini. Il Patto va poi nella direzione di creare un sistema viabilistico e un potenziamento del trasporto pubblico che consenta di decongestionare il traffico, assieme ad altri interventi che non si limitano al nostro comune ma anche in collaborazione con la Provincia, la Regione e le Ferrovie Nord».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.