Giapponesi a lezione alla Liuc

All'Università Cattaneo due cicli di seminari per studenti e uomini d’impresa orientali

Dopo aver ospitato la scorsa settimana una ventina di giovani cinesi, in questi giorni le aule dell’Università Cattaneo di Castellanza accolgono otto uomini d’affari giapponesi, impegnati nella frequenza di un ciclo di lezioni dedicate al settore tessile. Sono imprenditori e dirigenti che operano presso industrie dell’area geografica di Ishikawa, caratterizzata sul piano economico dalla presenza di un distretto specializzato proprio nel settore tessile.
Per il quarto anno consecutivo, a evidenziare il gradimento del progetto didattico LIUC, per suoi businessman la Prefettura di quella zona del Giappone ha organizzato, infatti, un viaggio d’istruzione e formazione a Castellanza. Per otto giorni – sono atterrati domenica 26 gennaio all’aeroporto di Malpensa, da dove ripartiranno l’8 febbraio – gli altrettanti uomini d’affari, tutti di età compresa fra i 29 e i 42 anni, seguono un corso di formazione che prevede lezioni in aula sui temi del management tessile, oltre a testimonianze di stilisti e operatori italiani del settore senza trascurare l’opportunità di far visitare loro alcune aziende e studi di design.
Sono invece già ritornati alla Caledonian University di Glasgow i giovani cinesi che hanno completato un ciclo settimanale di lezioni alla LIUC dedicate al sistema economico e alle opportunità di business in Italia. Nell’ateneo scozzese, infatti, stanno seguendo un Master in Business Administration che prevede anche visite presso le principali Università europee per conoscere direttamente sul campo i sistemi economici dei vari Paesi del Vecchio Continente. E’ in questo contesto che s’è inserita la loro settimana all’Università Cattaneo, nel corso della quale hanno anche visitato Milano, con un occhio particolarmente attento alla business community locale, e incontrato alcuni dirigenti della Regione Lombardia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.