Gilli: «Un indubbio successo per tutta la città»

Il commento del primo cittadino sullo spostamento della linea ferroviaria Saronno-Seregno

riceviamo e pubblichiamo

Commento con viva soddisfazione l’esito positivo delle trattative intercorse, su proposta del Comune di Saronno, con gli altri Enti territoriali coinvolti, insieme alle F.N.M., nella riqualificazione della linea ferroviaria Saronno-Seregno.
Si tratta di un indubbio successo per la nostra città, che – con il nuovo tracciato approvato – avrà contemporaneamente lo sviluppo della stazione di Saronno-Sud e la fine della storica divisione determinata dall’attuale tracciato, inserito in zone fittamente urbanizzate.
L’Amministrazione è sempre stata favorevole al potenziamento della linea Saronno-Seregno, i cui benefici per la mobilità sono di intuitiva comprensione e, soprattutto, sono volti a circoscrivere il fenomeno del traffico, tramite il trasporto pubblico.
Dopo un iter amministrativo particolarmente complesso e durato anni, il Comune di Saronno aveva aderito al progetto studiato da F.N.M., altri Comuni e Province e Regione, per non interromperne uno spedito sbocco esecutivo.
L’Amministrazione, tuttavia, non aveva mancato di segnalare la persistenza di alcuni nodi di criticità dell’attuale tracciato, sia per la sua limitatezza spaziale, sia per l’impedimento alla viabilità interna alla città in un asse fondamentale come quello nord-sud (Vie Piave-Miola-Larga); in particolare, aveva espresso riserve su un sottopasso in Via Piave, ritenuto insufficiente ed invasivo, potenzialmente idoneo a provocare la paralisi della circolazione e disturbo continuo ai residenti.
Con lo spirito positivo di migliorare il progetto faticosamente approvato da tutti gli Enti coinvolti, l’Amministrazione, investita del problema anche dalla lucida reazione dei cittadini residenti a confine con la ferrovia, si è dunque resa prontamente promotrice di ulteriori approfondimenti e miglioramenti del progetto, conclusisi ieri con il consenso manifestato da Regione, Province e Comuni.
Abbiamo usato un metodo silenzioso e riservato per raggiungere l’obiettivo della tutela della città e di molti nostri concittadini; passo dopo passo e senza clamori, siamo riusciti a convincere i nostri partner della bontà della variante, della sua fattibilità e delle ricadute positive per tutta la linea.
Ora restano da definire le procedure amministrative per dar corso alle opere: la Regione, in ciò, ha dato le più ampie rassicurazioni sul suo intervento attivo anche presso l’Autorità Governativa.
Lieto, dunque, di questo notevole risultato per Saronno, desidero ringraziare pubblicamente, insieme all’Assessore Mitrano, tutti i concittadini riunitisi spontaneamente in comitato, le cui riflessioni ed iniziative sono state di sostegno all’Amministrazione nella non facile trattativa; un ringraziamento deve pure essere riservato all’Assessore Regionale Massimo Corsaro, che, grazie anche all’interessamento del Deputato del nostro Collegio, On. Marco Airaghi, e dell’Amministrazione Provinciale di Varese, ha dimostrato sensibilità e disponibilità per il raggiungimento di una soluzione migliorativa per tutti, unitamente ai Sindaci dei Comuni interessati, alle Province di Varese e di Milano ed alle F.N.M.

Il Sindaco di Saronno
Pierluigi Gilli

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.