Il Comune dichiara guerra alle discariche abusive

La Protezione Civile segnala che viene spesso presa di mira la zona industriale. La replica del sindaco: «Nei prossimi giorni prenderemo i responsabili»

L’Amministrazione comunale dichiara apertamente guerra alle piccole discariche abusive. La zona maggiormente colpita da questo “fenomeno” di inciviltà è la vasta zona industriale di Tradate: periodicamente infatti la Protezione Civile è costretta a intervenire (nella foto) per portare via sacchetti di immondizia abbandonati, materassi, nonché servizi sanitari rotti.
«È un forte segnale di inciviltà – spiega il sindaco Stefano Candiani – E non è imputabile ai cittadini di Tradate. La città ha una propria discarica dove i residenti si possono recare per gettare tutto quello che vogliono. Discarica che, per di più, si trova a poche centinaia di metri dalla zona industriale».
Secondo il primo cittadino si tratta «di persone che vengono da fuori, approfittandosi del fatto che la zona industriale è molto vasta e situata fuori dal centro abitato».
«Vogliamo partire immediatamente con un’azione di repressione condotta da Polizia Municipale e Protezione Civile – conclude Candiani – Inoltre è nostra intenzione installare una telecamere per monitorare la situazione 24 su 24. Nei prossimi giorni contiamo di prendere sicuramente qualche responsabile»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.