Il “Vescovo in prima linea” incontra i giovani della Valcuvia

Cuveglio - Monsignor Antonio Riboldi interverrà nell'incontro "Dire le cose come stanno"

La verità come arma contro il crimine e la mafia. Parola di “Vescovo in prima Linea”.
Monsiglor Antonio Riboldi interverrà per presentare ai ragazzi della Valcuvia il suo pensiero col quale da anni combatte una battaglia senza eguali contro la malavita. Una battaglia che ha come armi vincenti la verità e l’onestà. Non a caso l’incontro che si terrà il prossimo sabato 18 gennaio alle palestre delle scuole di Cuveglio, con inizio alle 21, partirà proprio dallo slogan: “Dire le cose come stanno. Informare con onestà, rispettando la verità delle persone e dei fatti”.
Monsignor Riboldi, milanese di nascita ma campano d’adozione, è sempre stato molto amato dai fedeli della sua diocesi e da quanti si impegnano in prima persona a favore degli ultimi. Distintosi per le sue coraggiose prese di posizione contro la criminalità organizzata – che gli hanno appunto valso il soprannome di il “Vescovo in prima linea” – , ha sempre amato il contatto coi giovani, come dimostrano le recenti apparizioni anche nella nostra provincia.
Solo l’anno scorso, in aprile, Monsignor Riboldi partecipò all’incontro “Liberi alianti”, rientrante nella “Carovana antimafia”, organizzata dall’associazione Libera, l’associazione nata nel 1995 contro le mafie e che racchiude in sé più di 700 realtà che si battono per la legalità. La manifestazione, riuscitissima, riempì di giovani il teatro di Varese grazie anche alla testimonianza di Giovanni Impastato e di Rita Borsellino.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.