«Intitoliamo a Vidali una parte del Palapiantanida»

La proposta del coordinamento cittadino e del gruppo consiliare dell’Udc

A Peppino Vidali si deve la nascita della pallacanestro bustese e tutte le associazioni cestistiche della città di Busto Arsizio già tre anni fa avevano chiesto all’amministrazione comunale di intitolare a lui il campo di gioco adiacente all’arena centrale del Palazzetto dello Sport “Maria Piantanida”. Allora l’appello era caduto nel vuoto e l’idea di intitolare lo spazio sportivo al compianto bustese viene riproposta dal coordinamento cittadino e dal gruppo consiliare dell’Udc che ha rivolto l’invito all’attuale amministrazione in una lettera indirizzata a sindaco, assessore allo sport e al presidente delle Associazioni sportive bustesi Roberto Paulon.
La Nuova Cestistica Bustese Irte, G.S.O. Erg Borsano, U.S. Ardor, G.S. Antoniano, U.S. San Filippo, Pool Bustese, Pro Patria Palla al Cesto e G.S. Champion devono molto alla figura di Vidali e per questo ne chiedono l’intitolazione, come è spiegato nella lettera.
“Egli durante la sua vita si è prodigato per la promozione e la diffusione della pallacanestro in città – si legge – per qualche anno si è svolto un torneo in sua memoria, proprio per ricordarne la valenza dirigenziale e la generosità d’animo, oltre che la sconfinata passione per lo sport, proprio grazie a lui, la pallacanestro bustese vide la luce nell’allora palestra di via Concordia, quindi ci piacerebbe che nel nuovo Palazzetto dello Sport (dedicato, tra l’altro, a una atleta che fu una bandiera della palla al cesto!) ci fosse uno spazio intitolato a Peppino Vidali, affinché anche le nuove generazioni capiscano e comprendano il valore di una tradizione sportiva che a Busto Arsizio è tuttora viva e forte».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.