L’acqua è potabile, analisi tranquillizzanti

Nessun inquinamento dalla discarica abusiva di rifiuti tossici scoperta a novembre

Nessun inquinamento delle acque a Cardano al campo. Lo rende noto il sindaco della cittadina, Mario Aspesi, che nei giorni scorsi aveva disposto una serie di controlli su campioni prelevati nelle falde comunali. La decisione del primo cittadino arrivava all’indomani di un consiglio comunale aperto, convocato dall’amministrazione per spiegare alla popolazione le modalità di bonifica dell’area inquinata da un traffico illecito di rifiuti tossici. I rifiuti provenivano da una fonderia di Parabiago, in cui veniva prodotto alluminio di seconda fusione, con l’utilizzo di materiali inquinanti e l’espulsione di particolari scorie che a contatto con l’acqua sviluppano ammoniaca. Per questo era emersa la volontà di effettuare delle analisi più accurate. L’area sita tra le vie San Rocco, Lazzaretto e Fornace Vecchia è un cantiere della “Cooperativa edilizia La cinque” e il progetto di bonifica interesserà circa 15mila metri cubi di terreno che verranno spostati in un altro sito.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.