La città rende omaggio a Bertoni, “il varesino del secolo” secondo i lettori di Varesenews

Varese - Una targa e una via a Masnago per il pittore, scultore e designer della storica Due Cavalli. Presente alla cerimonia anche il figlio Leonardo

«Finalmente mio padre ottiene il giusto riconoscimento di una vita dedicata all’arte». È il commento di Leonardo Bertoni (foto sotto), figlio di Flaminio Bertoni, pittore, scultore, ma soprattutto designer della storica Due Cavalli, l’auto della Citroen che ha letteralmente segnato un’epoca. Dopo la consacrazione di Flaminio Bertoni a “varesino del secolo”, avvenuta grazie ai lettori di Varesenews, con la collaborazione del settimale Luce, la città di Varese ha reso omaggio all’artista questa mattina, sabato 11 dicembre. Sono state inaugurate due targhe commemorative alla presenza del sindaco Aldo Fumagalli, del presidente dell'”associzione Flaminio Bertoni” Francesco Ogliari, nonchè di fronte a un commosso e soddisfatto figlio dell’artista, appunto, Leonardo Bertoni.

Le targhe sono state posizionate a Masnago, il quartiere dove da ha vissuto l’artista: la prima targa è stata posta all’ingresso della casa natale in via Piemonte, mentre la seconda è servita per dedicare la scalinata che da Via Caracciolo porta in Via Cola di Rienzo.
«È un atto dovuto a un uomo che ha reso la città di Varese famosa in tutto il mondo – spiega il primo cittadino – Come lo scorso anno abbiamo voluto fare con la scrittrice Liala, oggi proseguiamo il percorso che personalmente ritengo fondamentale, ovvero ricordare i varesini del passato perchè ciò sia da stimolo per il futuro».

«È un noto artista cui finalmente viene reso il giusto omaggio – racconta Leonardo Bertoni – Pittore e scultore lui stesso considerava opere d’arte le proprie automobili».
Il figlio del noto artista ricorda anche che il padre «amava ripetere che le sue opere d’arte venivano rovinate nel momento in venivano aggiunte le ruote e il motore. Mio padre era un’artista completo, pittore e scultore, anche se da noi è ancora poco conosciuto e lo si sta scoprendo solo negli ultimi anni».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.